sabato 22 gennaio 2011

Matrioske a non finire

Ciao a tutti,

in questi giorni sono stata un po' latitante, sorry, ma Gennaio e Febbraio sono i mesi più intensi per me perché è tempo di esami all'università (non vedo l'ora di finirli e di laurearmi). Ne ho dati già due questo mese e sono molto soddisfatta di me stessa (con tutto quello che ho studiato...), anche perché ho scoperto di amare la filosofia.

Il mio corso di laurea è incentrato quasi tutto sulla pedagogia però, per quel particolare esame, avevamo la possibilità di scegliere un libro tra tre opzioni e io, come al solito, sono andata a prendermi quello più difficile. Però non ho mollato nonostante non fosse di semplicissima comprensione (io alle superiori non ho mai fatto filosofia, all'università ho fatto invece filosofia della scienza ma è tutta un'altra cosa) e devo dire che alla fine qualcosa mi è rimasto nella zucca. Inoltre il fatto di aver scelto un libro difficile, che nessuno dei miei "colleghi" aveva portato, bé, ha fatto la sua figura...

L'altro esame è stato....bé... come dire....emozionante e sconvolgente...In poche parole sono rimasta affascinata e abbagliata dal tipo che mi ha fatto l'esame. Un ragazzo giovanissimo, neanche 30 anni, bellissimo (moro, alto, aria da intellettuale francese), gentilissimo, professionale ma che sa trasmettere la sua passione per quello che fa. Insomma, cosa si può desiderare di più?? La mia immaginazione è già partita in quarta...

Vabbé, forse è meglio che non vi stressi più di tante con le mie "fissazioni", cambiamo argomento.

Finalmente ho fatto le foto ai nuovi ciondoli che ho creato con il fimo. Ho deciso di sperimentare nuovi soggetti anche perché devo ancora trovare la mia "strada". Mi ha dato molto soddisfazione dedicarmi alle matrioske. Ne ho fatte di diversi tipi (frutti, fiori, sole&luna) e colori, spero che vi piacciano. Inoltre ho provato a modellare una sirenetta e devo dire che non è malvagia. Fare gli occhi con il fimo per me era un vero incubo perciò ho deciso di usare gli acrilici, è più comodo perché anche se sbagli puoi sempre togliere il colore e rifarli. Ho fatto bene?
Naturalmente non potevano mancare i fiori, le carotine, la frutta, i funghetti...



Non so ancora cosa diventeranno tutti questi charms, ho mille idee ma mi mancano le perline dei colori giusti. Mi sa che aspetto di finire gli esami di questa sessione e poi deciderò.


Un bacio grande a tutti.

ElisaeZucchina

martedì 11 gennaio 2011

La rubrica di Zucchina: "La vetrina di Misshobby"

             Miao miao a tutti!!

La rubrica di Zucchina dedicata al mondo di Misshobby è tornata. Questo logo speciale è stato realizzato da Francy che ha voluto continuare l'idea lanciata da Cri di Lettera pSy.

Questa volta ho voluto dedicare questo spazio all'universo dei Cartoon. Nonostante la mia padroncina sia un pò cresciutella, adora i cartoni animati; il suo preferito è "La spada nella roccia" della Disney.
                                                                                                                                 E il vostro??

Ammirate la meraviglia di queste creazioni, frutto del talento di persone creative che si dedicano con passione all'handmade.


  1. Grazioso bracciale con charm in fimo raffigurante Biancaneve, di SilverRose 82.
  2. Collana con pendente in fimo raffigurante Nana, il cane-bambinaia in Peter Pan, di Fantasy World.
  3. Bangle semirigida realizzato completamente in fimo raffigurante la sirenetta e il mondo marino, di ScrapSa.
  4. Collana con Trilli e Peter Pan in fimo, di Kawaine Dolls
  5. Orecchini in legno dipinti a mano, raffiguranti Alice nel paese delle Meraviglie e la Regina di cuori, di Martyland.
  6. Orecchini con Spank in fimo soft e liquid, di La Fra.
Che dite, non sono assolutamente favolosi?

A presto, con una nuova puntata di "La rubrica di Zucchina".

Zucchina

lunedì 3 gennaio 2011

Biscotti: "Rose del deserto"

In questo giorni di vacanza, oltre a studiare e a pastrocchiare con il fimo, mi sono dedicata alla cucina, in particolar modo ai dolci (sarà il periodo particolare...). Siccome in casa mia abbonda il cioccolato ho deciso di utilizzare questo goloso ingrediente per arricchire i miei biscotti.

Esistono diverse versioni delle "Rose del deserto": alla mia mami, per Natale, ho regalato il libro di Benedetta Parodi "Cotto e mangiato" e anche qui ne ho trovata una che però è meno ricca di ingredienti. Vi assicuro comunque che la mia ricetta è buonissima (non vi voglio avvelenare) e semplicissima. L'unica difficoltà è quella di valutare bene i tempi di cottura, dipendono da forno a forno; basta infatti un attimo di distrazione e ci si ritrova con una tremenda puzza di bruciato.


 Ecco a voi la ricetta.
Controindicazioni: uno tira l'altro.









Se volete seguire la ricetta passo per passo ho realizzata un breve filmato per rendere più chiaro i vari procedimenti.

video

Avete anche voi una vostra ricetta di questi biscotti? Qualche variante partcolare? Avete provato la versione della Parodi? Sono moolto curiosa...


Spero che la mia ricetta vi sia piaciuta.

Alla prossima

ElisaeZucchina